RAFFREDDATORE CONTROFLUSSO

Nell'ambito del raffreddamento del pellet, un raffreddatore controcorrente è la soluzione con il miglior rapporto qualità/prezzo. Per mezzo di un distributore rotante, i granuli vengono raffreddati uniformemente nella camera di refrigerazione. L'aria fredda in ingresso fa girare il pellet, che si raffredda gradualmente dal basso verso l'alto, quindi il tempo di raffreddamento aumenta. Il raffreddatore in controcorrente La Meccanica è dotato di: sifone raccogli condensa azionato da un motoriduttore da 1,1 kW-21 giri/min con freno e finecorsa, velocità di scarico variabile tramite volano anteriore, valvola stellare in acciaio inox, pareti in lamiera rinforzata, sportello di ispezione in bicchiere robusto, dispenser prodotto fisso e regolabile, due sensori rotanti, chiusura pneumatica in caso di mancanza di corrente.

    • scaricatore a traliccio È azionato da un motore autobloccante da 1,1 kW -21 giri/min dotato di interruttore. La velocità di scarico viene regolata con un volantino. Griglia standard: pellet 3-10 mm, lunghezza massima 30 mm. Pulizia pneumatica inclusa
    • valvola rotante 350 in acciaio inox con motore 0,75 kW -28 rpm motoriduttore
    • pareti e cappa: acciaio inossidabile con rinforzi esterni di acciaio normale; porta di ispezione in vetro temperato con deviatore.
    • Distributore di prodotti: tipo stazionario, regolabile manualmente
    • due sensori di prodotto: girevole con supporto per la regolazione
    • bunker: con scarico centrale, 250 x 250 mm
    • trattamento della superficie: verniciato a spruzzo con una mano di vernice RAL 1015 a forte spessore
    • scaricatore pneumatico si chiude in assenza di alimentazione.

Specifiche

Industria dei mangimi
Potenza motore principale
Mangime per bovini
CLM 200 20cv
7,7 - 11,0 - 15,0 kW - 6 poli
150 kg/h
CLM 304 60cv
30 - 37 - 45 kW - 4 poli
1,5 Ton/h
CLM 420 75cv
37 - 55 kW - 4 poli
2,5 Ton/h
CLM 420 125cv
75 - 90 kW - 4 poli
4,0 Ton/h
CLM 420 150cv
110 kW - 4 poli
6,0 Ton/h
CLM 420 Doppio Motore
55 × 2 kW
6,0 Ton/h
CLM 520 180cv
10 - 132 kW - 6 poli
8,0 Ton/h
CLM 520 220cv
160 kW - 6 poli
9,0 Ton/h
CLM 520 Doppio Motore
90 × 2 kW
9,0 Ton/h
CLM 630 220cv
160 kW - 6 poli
10.0 Ton/h
CLM 630 300cv
200 - 220 kW - 6 poli
12,0 Ton/h
CLM 630 Twin Motors
110 × 2 kW
12,0 Ton/h
CLM 800 380cv
250 - 280 kW - 6 poli
18,0 Ton/h
CLM 800 Doppio motore
2x132kW
18,0 Ton/h
Modello Volume granulo T/h Superficie di raffreddamento m² Potenza motore (kW)    
RCC 14x14 3-5 1,96 1,1 kW - 21 giri/min RCC-14x14_46.pdf RCC-14x14.dwg
RCC 19x19 7-9 3,61 1,1 kW - 21 giri/min RCC-19x19_4.pdf RCC-19x19.dwg
RCC 19x24 11-15 4,56 1,1 kW - 21 giri/min RCC-19x24_4.pdf RCC-19x24.dwg
RCC 24x24 15-20 5,76 1,1 kW - 21 giri/min RCC-24x24_4.pdf RCC-24x24.dwg
RCC 24x28 19-25 6,72 1,1 kW - 21 giri/min RCC-24x28_6.pdf RCC-24x28.dwg
RCC 28x28 20-30 7,84 1,1 kW - 21 giri/min RCC-28x28_5.pdf RCC-28x28.dwg

Opzionale

I rulli sono regolati da un pistone idraulico azionato da un dispositivo idraulico posto all'esterno della macchina e comandato dal quadro comandi.

La posizione dei rulli viene calcolata tramite un potenziometro angolare montato dietro i rulli (all'interno dell'albero principale). Il potenziometro segnala la posizione angolare dei perni dei rulli. Azionando l'intero sistema dal pannello di controllo, è possibile calcolare la distanza tra i rulli e la filiera utilizzando il segnale trasmesso dal potenziometro.

L'operatore sceglie da pannello elettronico la posizione del rullo. Il pannello mette in pressione il circuito idraulico e muove il pistone fino a portare i rulli nella posizione desiderata.

Dal quadro elettrico, l'operatore determina la posizione dei rulli esercitando pressione sull'impianto idraulico e spostando il pistone fino a portare i rulli nella posizione desiderata. Una volta raggiunta la posizione desiderata, il sistema viene bloccato e tenuto in posizione da due valvole.

La pressione massima raggiunta dall'impianto idraulico è di 250 bar, mentre la pressione richiesta per la movimentazione del pistone e la regolazione dei rulli è di 150 bar.

La regolazione avviene abbastanza rapidamente: puoi avvicinare o allontanare i rulli dalla matrice di 7-8 mm, in ogni direzione in circa 15 secondi.

Per ulteriori informazioni, guarda il seguente video: Regolazione automatica dei rulli (sistema WAP)

rapid bloc quick device for change dies.jpgrapid bloc quick device for change dies-2.jpg

Il dispositivo consente di sostituire la matrice in 10-20 minuti, a seconda delle sue dimensioni. Il sistema include un anello conico in acciaio inossidabile che è chiuso e tenuto in posizione da molle a disco Belleville.

Questo anello blocca il dado in posizione. La matrice viene rilasciata mediante pressione sul sistema idraulico, che spinge le molle per rilasciare l'anello elastico.

Per ulteriori informazioni, guarda il seguente video: Sistema di blocco rapido

hydraulic push off devices.jpg

Il sistema è composto da una pompa a mano e da un pistone, necessari per smontare lo stampo.

Il pistone è installato tra il rotore e la flangia di rinforzo in modo da spingere lo stampo fuori dalla sua sede.

 

automatic lubrication system.jpg automatic lubrication system2.jpg

Questo sistema include una pompa per grasso ad alta viscosità.

È dotato di lame per rompere eventuali bolle d'aria. Il sistema è collegato alla pressa tramite un distributore rotante collegato direttamente all'albero principale.

La lubrificazione è controllata da un quadro elettrico incluso nella consegna. Il pannello consente di misurare la quantità di grasso richiesta utilizzando due timer per regolare il tempo di applicazione del grasso e la pausa.

 

La pompa ha le seguenti caratteristiche:

● la portata è regolabile da 2,9 a 17 cc/min.

● motore 0,185 kW, 400V, 50Hz

● serbatoio in acciaio da 10 kg

● filtro

● valvola limitatrice di pressione

● manometro

● indicatore del livello minimo di lubrificante

● dosatore progressivo per la distribuzione del grasso in due punti

● sensore induttivo PNP per il monitoraggio del ciclo

● valvole di controllo per uscita 1/8